Engineered by: VLab Communications

  • White Facebook Icon
  • White Twitter Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon
  • White YouTube Icon
I.I.S.S. "S. Mottura" - Caltanissetta

© 2017 Telemottura Web-Television. All Rights Reserved

La Buona Scuola all’assemblea delle Consulte Provinciali a Palermo

27/10/2014

 

Si è tenuto lo scorso 9 ottobre all'IPSSEOA "P. PIazza" di Palermo, l'incontro delle consulte provinciali di tutta la Sicilia in occasione della Consultazione sul Rapporto "La Buona scuola" organizzato dal Direttore Generale dell'Usr Sicilia, dott.ssa Maria Luisa Altomonte.
Alcuni studenti della provincia di Caltanissetta, accompagnati dal prof. Salvatore Benfante Picogna coordinatore della Consulta degli studenti presso l’Ufficio Scolastico Provinciale, dalla prof.ssa Claudia Galatioto e dal prof. Vincenzo Valenza, insegnante dell' Istituto Mottura, hanno partecipato attivamente alla buona riuscita della manifestazione.


A rappresentare la consulta provinciale nissena sono stati Valentina Lomaglio, del Liceo Classico e Linguistico “R. Settimo”, Calogero Ingrao, dell’I.I.S.S. “S. Mottura”, Giuseppe Lacagnina, dell'IPSIA “Galileo Galilei”, Gaetano Sfragara, del Liceo Classico "Pietro Mignosi", Gianluca Bentivegna e Antonio Iapichello, dell’ITIS “Morselli” ed infine Roberto Nucera, dell’IISS "MUssomeli-Campofranco”.
L’assemblea, voluta dal Direttore Generale Dott.ssa Altomonte, ha visto riuniti nell’Aula Magna del “Pietro Piazza” di Palermo centinaia di studenti che sono stati protagonisti di un proficuo confronto sulle  modifiche che andrebbero apportate ad uno dei documenti fondamentali per il bene della scuola italiana.
Tale documento, sintetizzato in 12 punti, racchiude in sé tutta una serie di importanti problematiche da risolvere per fare della scuola italiana  davvero “La Buona Scuola”.

Un civile dibattito coordinato da due importanti figure del giornalismo siciliano, Alessandra Turrisi del Giornale di Sicilia e Nuccio Vara della RAI, che hanno indirizzato gli studenti senza, comunque, influenzarne le idee.
I ragazzi dell’orchestra del  “Maria Adelaide” di Palermo si sono esibiti con un brano degli U2  augurando, così,  buon lavoro ai rappresentati di ogni consulta.

 

Sono intervenuti prima il  dott. Vara che ha invitato gli studenti ad “abituarsi ad essere laici confrontandosi con pacatezza”, poi la dott.ssa Turrisi  che ha presentato i giovani rappresentati delle consulte il primo dei quali è stato Dario Lukas, della consulta provinciale di Siracusa, che ha  manifestato il suo disappunto per il 4° punto della consultazione che tratta dei dirigenti manager. E' seguito, poi, l’intervento di Francesco Greco della consulta provinciale di Messina che ha parlato del dimensionamento scolastico sottolineando che tale dimensionamento va solo a sfavore dello studente, poi Federica Prezzemolo si è occupata del punto 12 della buona scuola e della regolamentazione dei fondi scolastici tramite i finanziamenti, ed ancora Salvatore Musumeci ha trattato il tema della didattica nelle scuole citando un dato OCSE sulla scarsa conoscenza della lingua inglese da parte degli Italiani chiedendo anche di inserire almeno un’ora di diritto, è poi intervenuta Valentina Lomaglio, rappresentante della consulta provinciale di Caltanissetta e studentessa del Liceo Linguistico “Ruggero Settimo”, che ha affrontato il nodo  dell’inserimento di nuove materie didattiche e, quindi, delle nuove alfabetizzazioni.

E', infine, intervenuto  Antonio Nocera, della consulta provinciale di Agrigento che  si è occupato dell’alternanza scuola lavoro specie negli istituti tecnici.
Il dibattito si è concluso con un’altra esibizione dell’orchestra del “Maria Adelaide” di Palermo con un brano di Adele, “Rolling in the Deep” seguito dai ringraziamenti da parte del Direttore Generale dott.ssa Altomonte.
Non resta altro che sperare che le idee genuine presentate all’assemblea regionale delle consulte di tutta la Sicilia siano prese in considerazione dal Governo e possano contribuire a migliorare la scuola.  
 

Please reload

Altre News
Please reload

Telemottura